Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giacomo Vicenzi
21/07/2017 10:06

Recensione di Vicenzi Giacomo Terminus è un gioco di ruolo decisamente interessante. l’ambientazione di terminus è quello che si potrebbe definire una specie di roman fantasy, se così si può dire, ovvero un gioco ambientato all’epoca dei romani che però ha dei risvolti fantastici. Si parla di eroi supportati dagli dei che dovrebbero sostanzialmente fare scontri epici e intraprendere un’avventura straordinaria al confine tra l’impero romano e la germania, con tutti i pericoli e le conseguenze del caso. Del gioco mi è piaciuto molto l’ambientazione. Ho trovato estremamente interessante il fatto che vengano utilizzati molti termini latini (Magister Ludi primo… Leggi il resto »

Sgatta
Sgatta
21/07/2017 20:32

innanzitutto grazie per le critiche! Le trovo molto costruttive. Per rispondere ai vari punti: si,ho usato principalmente solo due ingredienti, e il tema. Ed è stata proprio mia intenzione lasciare fumosa la sovrastruttura, in modo che ogni Magister Ludi possa approntare una avventura su misura dei propri giocatori. Per quanto riguarda gli elementi epici,l’unico elemento che ho introdotto è stato la scomparsa di un ancilia (con tutto quello che rappresenta), però effettivamente potrei fare una lista di spunti per ambientazioni oltre reno… o nell’impero ( dipende da che fazione si vuole interpretare). Anche le regole dell’assegnazione delle divinità è una… Leggi il resto »

Helios Pu
21/07/2017 23:38

Recensione di Helios Pu Cosa vi è piaciuto del gioco? Game: si respiravano gli anni ’90 del secolo scorso mentre leggevo il regolamento. Mi ha messo una grande nostalgia dei tempi passati. Play: interessante l’agire nel nome di una divinità. Dà la possibilità di avere un obiettivo (una posta?) costante e non perdere mai la motivazione e quindi gli spunti narrativi. 
Cosa avete trovato confuso o poco chiaro? Troppe caratteristiche, i nomi latini per me che non ho un percorso di studi classici sono assolutamente anti-intuitivi e non-memorizzabili e, come gusto personale e opinabile, credo che la tematizzazione non debba… Leggi il resto »

Dervel & Ciaps
Dervel & Ciaps
22/07/2017 01:38

Recensione TERMINUS Terminus è un gdr di impianto classico ambientato nell’Impero romano durante il III d. C. Il divino viene percepito come un fumo che circonda pochi eletti dal momento che uno dei 12 ancilia, reliquie fondamentali per l’Impero portate in questa terra di confine per controllare i limes tra Impero e terre dei Jugunti, è sparito. L’ambientazione si inquadra facilmente perché strizza parecchio l’occhio a Lex Arcana e ben si presta ai concetti di confine, fumo ed eco. Ma, premesso che non abbiamo dimestichezza con il sistema FATE impiegato in Terminus, sarebbe stato utile spendere qualche parola di più… Leggi il resto »

Angela
Angela
22/07/2017 02:51

Recensione di Angela Terminus è un gioco di ruolo che, per la sua struttura, si inserisce nel filone “classico” dell’interazione da tavolo, con un’intrigante ambientazione epic-fantasy ispirata alla crisi del III secolo della roma imperiale sul confine renano. L’aspetto migliore del gioco, a mio parere, è senza dubbio l’ambientazione estremamente accurata che centra in modo veramente interessante il tema del GC2017. Il confine, oltre ad essere il setting fisico del gioco, è quello fra le due culture contrapposte dei romani e dei barbari ma, di più ancora, il confine fra umano e divino, fra le azioni degli uomini e quelle… Leggi il resto »

sgatta
sgatta
22/07/2017 20:47
Reply to  Angela

prima di tutto grazie per le critiche: le trovo puntuali e molto costruttive! per rispondere alle tue domande: si, la scelta di lasciare tutta la discrezionalità al ML è una scelta voluta, principalmente per due motivi: il primo è proprio l’insindacabilità del divino che deve rappresentare. un dio comunica il proprio volere, non è disposto a trattare col proprio eroe… il secondo è che semplicemente è una scelta del ML, in base al gruppo che gioca vedere come e dove far intervenire le divinità, per quale scopo, e anche cosa è più interessante portare in scena. Ciò non toglie che,… Leggi il resto »